STRADE

Verso luoghi non comuni

È UNO DEI LUOGHI PIÙ MEDITATIVI DELLA NOSTRA EPOCA, È IL NOSTRO SANTUARIO MODERNO,
LA STRADA.

Louis-Ferdinand Céline

Ma è anche l’unica possibilità  di “unire diverse agorà , le quali senza una strada che le colleghi sarebbero semplici spazi d’incontro di comunità  isolate. Senza strade non c’è scambio, non c’è commercio e non c’è libertà”: da questa esigenza nasce il progetto editoriale di Strade. Per Strade abbiamo realizzato logo, sito web, app e la versione cartacea.

SULLA STRADA…

Per comunicare il messaggio all’interno del sito web siamo partiti dalla natura stessa del progetto editoriale: riflessioni e approfondimenti di carattere politico ed economico. La struttura è stata realizzata seguendo le linee guida che contraddistinguono le testate giornalistiche: i font sono chiari, leggibili, i contenuti principali sono visualizzabili in home page e ogni argomento è caratterizzato da un colore diverso (per categoria) per rendere la navigazione più semplice.

GUARDA IL SITO

CI SONO PROGETTI CHE CRESCONO DURANTE UN PERCORSO E SULLA STRADA CONTINUANO A PRENDERE FORZA.

Per offrire una user experience perfetta anche da mobile, dedicata a tutti i lettori e gli appassionati del mondo di Strade, abbiamo creato un’App scaricabile da App Store e Google Play. Approfondimenti, news ed editoriali di respiro internazionale, sono facilmente consultabili grazie ai trend topic di maggior interesse socio-politico.

tel

Perché abbiamo scelto Dotmedia come partner di comunicazione? Perché sanno come trasformare idee complesse in messaggi lineari ed essenziali o in segni grafici semplici ed efficaci
Piercamillo Falasca, Direttore di Strade

STRADE
E I LUOGHI NON COMUNI

Nel marzo del 2015, è stato realizzato il progetto cartaceo della rivista. Un bimestrale sempre incentrato su tempi economici-politici che raggiunge tutti i deputati e i senatori e tutti i membri del governo; i Presidenti di Regione e sindaci di comuni capoluogo di tutta Italia; i vertici e i componenti degli organi di rappresentanza o gestione di Enti e Istituzioni nazionali; le agenzie pubbliche o le autorità  di garanzia; i vertici o i componenti degli organi di amministrazione di grandi aziende pubbliche, grandi imprese private strategiche, associazioni di impresa professionali. L’impaginazione e la grafica della rivista nascono dall’esigenza di realizzare un formato di facile consultazione: con font chiari e leggibili, macroargomenti suddivisi in base al colore e virgolettati utilizzati per attirare l’attenzione del lettore sui punti chiave del testo.